Ostia torna al voto

Netta vittoria del Movimento 5 Stelle: Giuliana Di Pillo è presidente con il 59,6% dei voti

ROMA - Giuliana Di Pillo ha vinto il ballottaggio nel Municipio X di Roma. Terminate le operazioni di scrutinio nelle 183 sezioni del territorio, l'esponente del M5S ha ottenuto 35.691 preferenze, pari al 59,6% del totale. La sfidate Monica Picca, sostenuta dal centrodestra, ha ottenuto 24.196 voti, pari al 40,4%.

Al ballottaggio si è recato al voto il 33,6% degli aventi diritto, in calo di 2,5 punti rispetto al primo turno.

 

Il Municipio che verrà

Ecco da chi sarà formato il nuovo parlamentino di Ostia
- 15 seggi ai pentastellati (entrerà praticamente più di mezza lista)
- 2 a Fratelli d'Italia (Monica Picca e Pierfrancesco Marchesi)
- 2 a Forza Italia (Mariacristina Masi e Luigi Zaccaria)
- 2 al Partito democratico (Athos De Luca e Margherita Welyam)
- 1 a Casapound (Luca Marsella)
- 1 al Laboratorio civico X (Franco De Donno)
- 1 a Un sogno comune e Ora (Andrea Bozzi)


Sondaggio web
Affacciata sul mare ma lontana dal cuore della Capitale, il Municipio X è molto di più di quello che raccontano le cronache.
Quali sono i suoi problemi?
Ecco i risultati del nostro sondaggio iniziato il 5 ottobre.

Quali sono i problemi più sentiti del Municipio X?

AVVERTENZA
Questo sondaggio non ha un valore statistico. La rilevazione è aperta a tutti, non prende in considerazione un campione elaborato scientificamente. Ha quindi l’unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione su un tema di attualità. Le percentuali non tengono conto dei valori decimali. In alcuni casi, quindi, la somma può risultare superiore a 100.

News

I dati delle ultime tornate elettorali
  • Il successo del dem Andrea Tassone alle municipali del 2013 è solo un lontano ricordo. Dopo l'arresto e la condanna a 5 anni dell'ex presidente nel processo Mafia Capitale, infatti, più di un elettore su due ha voltato le spalle al Partito Democratico: se nel ballottaggio del 2013 Tassone incassava quasi 48mila voti, al secondo turno del 2016 il candidato sindaco Roberto Giachetti non raggiungeva neanche le 22 mila preferenze.
  • Un trend negativo per il Pd, confermato anche dai risultati del Referendum Costituzionale del 4 dicembre 2016: a Ostia, infatti, il No al referendum ha trionfato con il 64,68% dei voti, la seconda percentuale più alta di Roma.
  • Dalle amministrative del 2013 quello del Movimento 5 Stelle sul litorale romano è stato un vero e proprio boom. I pentastellati, infatti, hanno preso il 16% (13.167 voti) nelle elezioni vinte da Ignazio Marino, hanno poi raddoppiato il proprio consenso alle elezioni europee del 2014 (31% - 28.071 voti) per esplodere infine nel 'trionfo' del 2016, dove hanno preso il 43,6% (42.538 voti) al primo turno e ben il 76% (69.869 voti) al secondo turno.
  • Per il Movimento potrebbe però non essere facile confermarsi su questi livelli: il giudizio sull'operato della sindaca Raggi non sembra essere lusinghiero e, secondo gli istituti che hanno effettuato sondaggi sul X Municipio, potrebbe causare una perdita di consenso di circa il 10%.
  • Il centrodestra si era presentato diviso nel 2016, con le liste in supporto di Giorgia Meloni e Alfio Marchini che avevano ottenuto rispettivamente il 18,3% e l'11,25%. Nuovamente unito, il centrodestra può ora aspirare a tornare al 30% ottenuto nel 2013 e guadagnare così il posto per il ballottaggio.